Geografia politica della cittą
Corso di geografia urbana, Accademia di architettura - 2008-09

Potere e spazio pubblico urbano

 

Quali sono le poste in gioco della questione dello spazio pubblico urbano? Nelle città contemporanee
molti spazi pubblici (parchi, strade, piazze, luoghi d’incontro…) sono repulsivi, poco ospitali
(come spesso accade nei quartieri adiacenti alle grandi stazioni ferroviarie) mentre altri, nelle
stesse o in altre città, sono un ricettacolo di incontri, di occasioni – opportunità fortuite e organizzate,
di interazioni e di innovazioni culturali e sociali? Ma c’è chi sta peggio. In molte grandi città
del sud lo spazio pubblico come lo intendiamo in Europa - non esiste, o è solo per pochi. Quasi
ovunque, in misura diversa in ogni luogo, lo spazio pubblico è il contenitore dei riti e delle liturgie
della società (e della comunità urbana). E’ in qualche modo uno specchio del potere.
Gli spazi pubblici urbani sono gli spazi privilegiati delle rappresentazioni del potere. E sono, in
qualunque città del mondo, il teatro delle tensioni sociali. Luoghi dove i rapporti (e i cambiamenti)
spaziali sono strettamente legati alle relazioni (e ai cambiamenti) sociali che stanno alla base della
costruzione del territorio urbano. Un loro approfondimento, una loro rilettura in termini teorici (e
di studi di caso), ci potrà forse permettere di veder più chiaro, di capire le differenze. Poiché, nonostante condizioni di partenza analoghe o perlomeno simili, come nel caso delle città medievali
e delle città ispano-americane, ogni città oggi ha sviluppato un proprio concetto di spazio pubblico,
che è anche parte della rappresentazione stessa della città e delle immagini che essa veicola
nel mondo.



..